Aziende: perchè adottare una strategia di eMail Marketing

318 0

Uno degli strumenti più sottovalutati, da parte delle aziende, in una strategia di marketing, è la eMail.

Già, la eMail. Sembra stupido ma è così, ve l’assicuro. Uno dei mezzi di comunicazione (gratuito) più utilizzati sul pianeta terra ma allo stesso tempo il più minimizzato.

email-marketing2

Perché viene sottovalutata

Durante alcuni appuntamenti con aziende e/o professionisti mi è capitato diverse volte di proporre una strategia di eMail Marketing. Il risultato? Picche! Almeno il 70% delle volte.

I clienti ritengono di non avere fiducia in questo mezzo e che sia solamente un sistema di pubblicità invasivo, il cui effetto si traduce nel cestinamento immediato della stessa, da parte del destinatario. Non è così.

Ciò di cui parliamo non è quel tipo di eMail (spam) di cui siete costantemente destinatari, come Poste Italiane, in cui vi avvisa che la vostra Postepay scade domani oppure quella classica della fantomatica “Valentina” che vi invita ad aprire la eMail perchè avete vinto un viaggio ai Caraibi e poi vi rimanda ad un sito di incontri. NO.

Di cosa parliamo, cos’è e come funziona

L’eMail Marketing si basa su una strategia mirata, adattabile ad ogni tipologia di settore, in cui verrà presentata la vostra azienda, un vostro determinato prodotto od una newsletter informativa (fiere, eventi, promozioni), ma sempre rivolta ad un pubblico specifico. E non a tutti i cristiani sulla terra (eMail invasiva).

Vi faccio un esempio pratico: la vostra impresa produce camere sterili (clean room, camere bianche) per aziende di produzione farmaceutica e volete ampliare il vostro parco clienti che per ora si ubica maggiormente nel nord italia. Ok, bene, yeah! Cosa facciamo in breve?

  1. Andiamo ad individuare tutte le aziende di produzione farmaceutica presenti al centro e al sud Italia con determinati strumenti;
  2. prepariamo una presentazione grafica e di contenuti all’avanguardia, adeguata allo stile dell’azienda o del prodotto;
  3. effettuiamo un primo invio.

Dopo questi primi step avviene la fase di monitoring. Nulla di preoccupante, la vostra fidanzata non è incinta, si tratta solo del monitoraggio costante di chi e quante volte verrà aperta (tasso di apertura) e cliccata (percentuali di clic – CTR) la vostra eMail, se verranno visitate le pagine web collegate all’interno (social network, sito web, blog..) o se verrà scaricato un eventuale allegato dalla stessa.

Non siete ancora convinti? Allora mettiamola così: titolare d’azienda e professionista, durante la giornata, quante volte leggete le eMail sullo smartphone e/o tablet e quante volte da pc? Non mi rispondete, perchè so già la risposta.

Ora girate la medaglia e pensate di essere un potenziale cliente che ha i vostri stessi mezzi di comunicazione e ha bisogno del vostro prodotto.

Ci avete pensato? Bene. Allora avrete sicuramente capito che possiamo raggiungerlo ovunque lui sia ed in qualsiasi momento, catturando la sua attenzione.

email-marketing

Statistiche

Concludendo, voglio rimandarvi a questo articolo di Francesco Russo, in cui ci mostra le statistiche relative all’utilizzo in Italia di questo potente mezzo di comunicazione e di marketing, elaborate annualmente dalla piattaforma italiana migliore e più riconosciuta. Parlo di Mail Up.

Pensate ancora che la eMail sia ormai un mezzo di comunicazione antiquato e/o defunto?

Total 0 Votes
0

Tell us how can we improve this post?

+ = Verify Human or Spambot ?

About The Author

Classe '83, tenero amante del tortellino in brodo, ex basketball player, tifoso di colori rossoneri, oggi papà e marito. Mi occupo di Social Media Marketing dal 2012 per PMI, aziende e brand pubblici. Dal 2015 mi sono verticalizzato sull'Instagram Marketing. Sono quella persona che siede davanti al computer tra le 8 e le 12 ore al giorno, per curare al massimo il tuo brand.

Commenta l'articolo!

Nessun commento on "Aziende: perchè adottare una strategia di eMail Marketing"

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*