4 modi per avvicinarsi a Google+

621 8

Google+ non è solo un social network o l’ennesimo di essi. Google+ è una piattaforma su cui far lievitare il proprio brand e la propria reputation. Se utilizzato nella maniera giusta, chiaramente…

Google+

Sì, penso proprio di essermi convinto: Google+ sarà il social network del futuro.

No, non so pazzo. Facebook è solido, lo ha dimostrato a tutto il mondo anche nel Q4, inoltre, con i suoi costanti investimenti (Instagram, WhatsApp, Snapchat, Oculus…), sta alimentando ulteriormente la propria fiamma. Google+, però, ha sicuramente qualcosa di rivoluzionario dentro di sé, che ancora non è maturato totalmente ma che è in procinto di esplodere.

Personalmente, benché molti non ne siano ancora convinti, trovo un sacco di contatti di valore; persone autorevoli e più propense al confronto professionale, rispetto ad altri social media.

Come approcciarsi a Google+

E’ chiaro che se parti con diffidenza, inizi col piede sbagliato. Vuoi davvero lavorare con Google+? Allora segui questi 5 modi:

  1. PASSIONE: arriviamo sempre a questo punto se ci fai caso. Sì, parlo della passione per il tuo lavoro di social media “coso”. Lasciandoti trasportare da questo sentimento, troverai il modo migliore per approcciarti a Google+, garantendone la volontà di approfondimento, di una più sviluppata comprensione della piattaforma e di tutte le sue possibilità.
  2. CURIOSITA’: chi non è curioso? La curiosità è insita nell’essere umano, tanto da spingerlo oltre al confine, spesso e volentieri. Sta tutto nel tuo interesse, qualora volessi proporlo ai tuoi clienti. Quindi testane i suoi strumenti, impara bene a sfruttare le community, inserisci fonti di valore nelle tue cerchie e, soprattutto, queste ultime sfruttale per le sue enormi potenzialità. Ultimo ma non ultimo: crea post perfetti, per la tua migliore comunicazione sul social media.
  3. CONFRONTO: non avere timore nel proporre i tuoi articoli o quelli di altri blog che trovi utili, le tue idee e le tue soluzioni. Qualora risultassero meno efficienti di altre, avrai imparato un nuovo punto di vista e lo inserirai nel tuo bagaglio di esperienza. Confrontati anche con utenti al di fuori della tua sfera nazionale: oltreoceano, personalmente, ho sempre trovato grande informazione autorevole, ispirazione e news.
  4. ESSERE SOCIAL: chiaro, non puoi iscriverti ad una piattaforma così aperta per poi chiuderti a riccio. Dunque: fai rete! Coltivare i tuoi contatti non significa solo ringraziarli di aver condiviso il post del tuo blog, bensì coinvolgerli, anche. Come? Qualora avessi un problema con un tuo cliente o comunque inerente alla tua professione, interrogali: il 99,9% delle volte ti aiuteranno e con grande entusiasmo. Sai quante start-up sono nate, in questo modo?! Che senso avrebbe, se no, fare comunità? 😉

Il tuo punto di vista

A mio modesto parere, questi, sono i quattro modi principali per avvicinarsi a Google+. In Italia (ma anche in Europa), deve ancora mostrarsi in tutta la sua utilità ma ritengo sia solo questione di tempo. Poi, ricordati che è un figlio di Google: secondo te, quando esploderà veramente, farà superstiti? Non credo proprio. Facebook e Twitter inclusi!

Ora però ho bisogno del tuo intervento: hai già un account Google+? Se sì, come ti sei approcciato a questo canale e come lo sfrutti?

Total 0 Votes
0

Tell us how can we improve this post?

+ = Verify Human or Spambot ?

About The Author

Classe '83, tenero amante del tortellino in brodo, ex basketball player, tifoso di colori rossoneri, oggi papà e marito. Mi occupo di Social Media Marketing dal 2012 per PMI, aziende e brand pubblici. Dal 2015 mi sono verticalizzato sull'Instagram Marketing. Sono quella persona che siede davanti al computer tra le 8 e le 12 ore al giorno, per curare al massimo il tuo brand.

Commenta l'articolo!

8 commenti on "4 modi per avvicinarsi a Google+"

  1. Pingback: 4 modi per avvicinarsi a Google+ - APclick | Tw...

  2. Pingback: Google Plus: ecco perché devi esserci! - APclick

  3. Pingback: Come creare una pagina Google+ Local - APclick

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*