6 leggi che un’azienda deve onorare sui Social Media

239 0

Partiamo dal presupposto che in Italia, al giorno d’oggi, un’azienda sprovvista di (almeno) un canale social media attivo, rischia seriamente di chiudere i battenti. Detto questo, vediamo cosa deve fare per avere un buon approccio verso gli stessi e rendersi utile al proprio pubblico.

social media

Con social media intendo tutti i siti web, i servizi e le piattaforme che le persone usano per condividere con gli altri le proprie esperienze e opinioni. Con “attivo”, invece, intendo un canale aggiornato costantemente, che comunichi col proprio pubblico e che lo faccia nel modo giusto.

Ora, lo so, ti chiederai: “Ok, quindi? Cosa devo fare?”. Nulla di strano, credimi.

Le 6 leggi dei social media

  • ATTEGGIAMENTO

La prima cosa da fare è cambiare atteggiamento. Questo, non verso di me chiaramente, ma verso gli stessi social media. Se non credi in quello che fai o che stai facendo fare ad un professionista a cui hai deciso di affidare il lavoro, lascia perdere. Devi crederci, punto.

  • SAPER COMUNICARE

Azienda, devi capire che un sito statico, riempito con una dozzina di righe standard e la mitica frase “leader nel settore” non conta più nulla. Investire in una pubblicità radiofonica o in volantinaggio, ti darà sì la possibilità di arrivare in casa del consumatore ma, lo stesso, oggi vuole comunicare con te, vuole capire chi sei e a chi sta dando il proprio danaro. Nel 90% dei casi, col suo device, andrà a cercarti immediatamente sul web e se tu, azienda, non sarai presente, sarà un cliente perso. E come lui, tanti altri.

  • PRESENZA

Ti sei convinto ad aprire un blog? Ottimo! Ora, però, devi riempirlo di contenuti. In primis, comunica al tuo pubblico cosa sai fare e cosa puoi fare per loro, chiaramente e senza giri di parole. Scrivi (o fai scrivere ad una persona competente) almeno un paio di volte a settimana per mantenere sempre alta la concentrazione verso il tuo prodotto. Ultimo, ma non ultimo, abita il tuo blog, ovvero: rispondi ai commenti. I tuoi feedback saranno figli (anche) della tua presenza.

  • SOCIAL NETWORK

E’ inutile che ti dica che, un sito web, senza un social network per la propagazione dei contenuti, ha un valore molto, ma molto, relativo. Questi canali ti permettono di aprire nuovi orizzonti e raggiungere potenziali clienti anche dall’altra parte del mondo. Un sito o blog, da solo, non ha vita lunga anzi, probabilmente non avrà mai vita.

  • MONITORAZIONE

Monitora, tu azienda o chi di dovere, quello che si dice di te sul web. E’ importante avere sempre un quadro aggiornato di quello che facciamo e dei relativi risultati ottenuti.

  • CREDIBILITA’

La tua credibilità sarà più importante del tuo fatturato, per certi versi. Quando ti esponi con nuovi argomenti, quando “prometti” al tuo pubblico e/o quando semplicemente conversi, sii trasparente e coerente. Se fai un errore, ammetti di aver sbagliato. Arrampicarsi sugli specchi o voler comunque ottenere la ragione, non aiuterà il tuo brand ad emergere on-line.

Cosa ne pensi?

Io ho individuato 6 fondamentali, per un buon approccio ai social media, ai quali un’azienda deve attenersi. Secondo te, ce ne sono altri? Se sì, quali?

Attendo i tuoi commenti… 😉

Total 0 Votes
0

Tell us how can we improve this post?

+ = Verify Human or Spambot ?

About The Author

Classe '83, tenero amante del tortellino in brodo, ex basketball player, tifoso di colori rossoneri, oggi papà e marito. Mi occupo di Social Media Marketing dal 2012 per PMI, aziende e brand pubblici. Dal 2015 mi sono verticalizzato sull'Instagram Marketing. Sono quella persona che siede davanti al computer tra le 8 e le 12 ore al giorno, per curare al massimo il tuo brand.

Commenta l'articolo!

Nessun commento on "6 leggi che un’azienda deve onorare sui Social Media"

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*