5 casi di successo di Instagram Marketing per piccoli business

1756 1

Nonostante i suoi 500 milioni di utenti attivi ogni mese e 95 milioni di contenuti pubblicati giornalmente, Instagram resta un social snobbato da molti business, specialmente medi e piccoli.

È un po’ come essere tra i primi ad andare su Marte: la prospettiva è affascinante, l’opportunità di esplorare nuovi mondi differenziandosi dai competitors consistente e reale, ma la paura di perdere tempo ed energie alla fine ha la meglio.

L’Instagram Marketing è un’opportunità per tutti

Il fatto è che spesso le piccole e medie imprese devono fare i conti con risorse limitate da dedicare al social media marketing, che non lasciano molto spazio al rischio. Si preferisce quindi puntare sui canali tradizionali.

Il 99% dei business investe su Facebook, mentre solo il 59% su Instagram.

5 Casi di successo di Instagram Marketing per piccoli business

Facebook offre, almeno all’apparenza, due vantaggi rispetto a Instagram: è il social più utilizzato in tutto il mondo, quindi dà la possibilità di raggiungere il massimo dell’audience. Inoltre è immediato da utilizzare anche a livello aziendale, mentre per molti marketers non è del tutto chiaro come inserire Instagram nella propria strategia.

Eppure così facendo si commette un doppio errore: da un lato investire su canali meno frequentati, come Instagram, permette di raggiungere un target più mirato, aumentando le possibilità di conversione. Dall’altro, anche se Instagram può richiedere un periodo di apprendimento per essere utilizzato in modo strategico, offre uno spazio di comunicazione che apre l’azienda a nuovi modi di espressione e nuovi pubblici.

Settori, budget, audience non pregiudicano la scelta di Instagram

Ci sono altri miti piuttosto diffusi che tengono lontani i piccoli e medi brand da Instagram.

Uno riguarda il settore di appartenenza: molti ritengono che, se non si ha un prodotto bello da mostrare, appartenente a settori come il design, l’abbigliamento, il food, Instagram non sia il canale giusto per il proprio marketing. In realtà ci sono molti modi per esprimere un brand in modo visivo: facendo vedere le persone che utilizzano i propri prodotti o servizi o mostrando il backstage dell’azienda, solo per citare un paio di esempi.

Un altro mito diffuso è che l’Instagram marketing sia solo per i grandi brand. Ecco i social, a differenza di ogni altro canale di comunicazione, non hanno costi di ingresso, per cui sono accessibili a business con ogni capacità di investimento. E spesso le idee contano più dei budget, come vi dimostriamo nei 5 esempi a seguire: aziende piccole e medie che hanno scommesso su Instagram, portando a casa risultati sorprendenti, da cui potete prendere ispirazione.

5 Case-study di piccole e medie imprese su Instagram

#1 Bloom & Wild

5 Casi di successo di Instagram Marketing per piccoli business

Questo business on-line è specializzato nella spedizione di fiori a domicilio, curando la confezione a mano e in modo personalizzato. Su Instagram ha oltre 25.000 follower: non moltissimi in assoluto, ma ciò che vogliamo raccontarvi è come li ha raggiunti, attraverso una content strategy curata e originale.

Utilizzando il Power Editor, il brand ha creato una prima inserzione su questo canale. Per raggiungere il target, ha importato la sua lista email preesistente e ha creato un “pubblico simile”. L’inserzione è stata testata con un investimento di pochi dollari, confrontando quale, tra le immagini utilizzate, creava più engagement. I video hanno raggiunto un tasso di conversione più alto, e sono stati utilizzati per la campagna vera e propria.

Il risultato è stato di una crescita degli ordini sul sito del 62%, soprattutto da parte di nuovi utenti. Cosa può insegnare tutto ciò al vostro Instagram marketing?

Il caso di Bloom&Wild dimostra come anche investimenti contenuti possano offrire grandi risultati, in termini di engagement ma soprattutto di business. Interessante è anche l’utilizzo del “pubblico simile”: quando non si hanno molte risorse per commissionare un’analisi del proprio target su un nuovo canale come Instagram, può essere una buona idea sfruttare i dati che avete già in vostro possesso, come il database delle email.

#2 Camp Brand Goods

5 Casi di successo di Instagram Marketing per piccoli business

Il brand di abbigliamento Camp Brand Goods si ispira all’outdoor, all’avventura e ai viaggi.

La sua mission non è solo quella di proporre prodotti ma un vero e proprio stile di vita. Per esprimere questo mondo ha trovato il format ideale nelle immagini e in Instagram il canale perfetto per veicolarle.

La scelta del brand è stata di mettere in secondo piano il prodotto, per lasciar spazio ai paesaggi, alle esperienze. Per aumentate il coinvolgimento dei follower è stato creato il contest #keepitwild, che ogni settimana premia con una t-shirt l’utente che posta la foto più originale con questo hashtag.

Attraverso il concorso, l’azienda ha attivato la collaborazione con un Instagramer che ha un notevole seguito nel mondo dell’outdoor, e la sta aiutando a far crescere ancor più il suo canale.

Non ci sono dati precisi sui risultati di queste attività, ma il marketing dell’azienda dichiara che molti nuovi follower diventano clienti sull’e-commerce, poche settimane dopo aver iniziato a seguire il brand su Instagram.

Tre le ispirazioni da cogliere in questo caso, utili specialmente all’inizio, quando dovete crearvi una base di follower: postate immagini che facciano sognare e immaginare, non semplici scatti del vostro prodotto; create un contest che coinvolga il vostro target; cercate e create partnership con gli influencer attinenti al vostro brand.

#3 Bukalapak

5 Casi di successo di Instagram Marketing per piccoli business

Il marketplace indonesiano è una piattaforma che permette a chiunque di comprare o vendere prodotti nuovi o di seconda mano, in qualsiasi settore, dall’abbigliamento all’elettronica. Per raggiungere il target più giovane, che utilizza soprattutto il mobile, il brand ha scelto di utilizzare Instagram.

La sua prima campagna è durata un paio di settimane, usufruendo prevalentemente il formato video e un tono di voce ironico, prendendo spunto dalla cultura pop indonesiana. La call-to-action invitava a scaricare l’app di Bukalapak.

Grazie all’analisi degli insight, l’azienda è riuscita a diminuire del 39% il costo per ogni click che portava all’installazione dell’app. In quindici giorni la campagna ha raggiunto oltre 31 milioni di persone, aumentando l’awareness del brand.

In questo caso l’idea da cui prendere spunto è la costruzione del messaggio, interamente focalizzata sul target: identificate chi vi interessa raggiungere, studiate i suoi interessi, i suoi desideri, i suoi miti. Questo vi permetterà di ottenere più risultati, ottimizzando gli investimenti.

#4 Pet Love

5 Casi di successo di Instagram Marketing per piccoli business

Questo e-commerce brasiliano di prodotti per animali ha scelto di utilizzare Instagram per far conoscere e scaricare la sua app, raggiungendo nuovi clienti. La campagna creata ha come protagonisti i cani e i gatti delle persone che lavorano in PetLove, fotografati negli uffici dell’azienda.

Queste immagini, tecnicamente non perfette ma fresche e spontanee, hanno facilitato l’immedesimazione del target. Anche in questo caso, per diminuire i costi della campagna, è stato utilizzato il “pubblico simile”, sfruttando i dati già disponibili dalla pagina Facebook del brand ed escludendo chi aveva già scaricato l’app.

Da imitare è l’utilizzo delle possibilità di targetizzazione offerte da Instagram, dalla creazione del pubblico all’incrocio dei dati con Facebook. Se avete già una pagina con un target profilato su questo canale, non ripetete il lavoro due volte, ma sfrutttate l’interconnessione tra i due canali.

Grazie a questi accorgimenti, il costo per ogni download dell’app è sceso per PetLove del 30% e nel periodo della campagna il 98% delle visite al sito è stata fatta da nuovi utenti.

#5 Framebridge

5 Casi di successo di Instagram Marketing per piccoli business

Questa compagnia ha reinventato il mercato delle cornici personalizzate, attraverso un’app che permette di scegliere e ordinare il proprio prodotto direttamente da mobile.

Se Framebridge ha le cornici, Instagram è la più grande risorsa al mondo di foto che non aspettano altro che essere inquadrate!

La scelta di utilizzare questo canale è stata naturale, originale e intelligente. L’obiettivo era aumentare l’awareness del brand e creare clienti fidelizzati. Per farlo Framebridge ha realizzato una campagna targettizzata su diversi tipi di audience, accumunati dal fatto di stare vivendo un evento importante, ricco di momenti da incorniciare: il matrimonio o l’acquisto di una nuova casa. La campagna ha segnato una diminuzione del costo acquisizione cliente del 71%.

L’ispirazione da cogliere: pensate in modo creativo quando targettizzate le vostre campagne, specialmente su Instagram. Le persone amano condividere e commentare emozioni, più che prodotti. A quali momenti speciali potrebbe essere collegato il vostro brand?

Ed ora…GO!

Dopo questi 5 case-study non potrete più dire che Instagram funziona solo in certi Paesi o solo per i grandi brand.

Sono sempre più le possibilità offerte da questo canale, grazie anche all’acquisizione da parte di Facebook, per testare e ottimizzare i costi. Quindi vale la pena “rischiare”, soprattutto dopo l’introduzione delle Stories.

Avete già qualche idea per il vostro Instagram marketing? O conoscete altri casi che possono essere d’ispirazione?

Siamo curiosi di sentire le vostre opinioni.

Total 3 Votes
0

Tell us how can we improve this post?

+ = Verify Human or Spambot ?

About The Author

Silvio Porcellana è il fondatore e CEO di mob.is.it, il sistema online utilizzato da oltre 1.000 agenzie e professionisti per costruire siti mobili e app native per i clienti di tutto il mondo. Dalla sua sede nel Monferrato avvia con passione idee imprenditoriali, ama scrivere su web e mobile marketing e aiuta i clienti ad avere successo online. Per leggere altri suoi articoli vai al blog di mob.is.it

Commenta l'articolo!

1 commento on "5 casi di successo di Instagram Marketing per piccoli business"

  1. Pingback: La fidelizzazione del pubblico non è più un obiettivo di comunicazione

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*