Come scegliere le parole chiave per i tuoi contenuti

496 4

“La SEO è morta!” …certo, e io sono vegano ma mangio salsicce…

Come scegliere le parole chiave per i tuoi contenutiAnche per i più esperti e per chi lo fa di mestiere, posizionare contenuti fra le serp di Google non è cosa semplice. Certo, esistono strumenti che ci aiutano a selezionare una keyword piuttosto che un’altra ma, le stesse, non sono più determinanti come lo erano qualche tempo fa per la fatidica scalata alle più ambite posizioni. Ciò che conta, oggi, è soprattutto la qualità del contenuto che si va a produrre.

Ma chi ne determina la qualità? In primis tu chiaramente, in fase di produzione, ed in secundis i tuoi lettori. Infatti, detta molto (ma molto) brevemente, in base alle letture, condivisioni sulle piattaforme social, commenti ricevuti, link in entrata ed al traffico indotto, il tuo articolo verrà posizionato alla pagina che Google riterrà più giusta e, comunque, migliorabile – e peggiorabile – nel tempo, a seconda della sua efficacia e dei concorrenti che entreranno in gioco e ne mineranno la posizione.

Ma perché, proprio io, ti sto parlando di un tema che esula dalle mie normali competenze? Perché, seppur in parte, accarezza la mia attività di blogger e, quindi, almeno le basi è giusto e doveroso conoscerle. Inoltre, perché nelle scorse settimane ho ricevuto questo commento da un’utente, nella persona di Patrizia:

“Non riesco a capire come scegliere la mia/le mie parole chiave. Continuo a leggere suggerimenti, link,…nonostante usi il web costantemente, non ho una mente, evidentemente, predisposta a questo. Ma non potendomi permettere un tutor, voglio riuscire ad…uscirne. Per il mio blog, per esempio quale potrebbe essere una parola chiave? Poi, la parola chiave va cambiata ad ogni articolo oppure rimane sempre la stessa? Grazie per ogni supporto chiarificatore.”

Per tutti gli aspetti tecnici della richiesta ho voluto interpellare Daniele Carollo, amico e SEO copywriter. Ecco il suo parere:

“È vero: la SEO può essere un argomento molto ostico. Ma a meno che tu non voglia farne una professione, hai la possibilità di procedere gradino per gradino e di focalizzarti inizialmente su un paio di concetti base.

Esistono due tipi di relazione tra SEO e blogging.

Il primo è quello del blogger che si avvicina alla SEO: crei un contenuto senza pensare a Google e poi ti preoccupi, giustamente, di ottimizzare qualcosina anche per i motori di ricerca. Se usi wordpress, per esempio, un plugin come Yoast è l’ideale per queste operazioni: ti guida in maniera semplice anche se non hai mai approfondito l’argomento.

Poi c’è l’approccio opposto, più da SEO copywriter: parti da uno studio delle parole chiave per le quali vuoi posizionarti e crei un contenuto ad hoc per raggiungere l’obiettivo.

Ecco, questa volta mi limito a spendere due parole sul primo punto. A cercare di capire un po’ meglio il concetto di parola chiave per un blogger non-SEO (possiamo chiamarlo così?)

Quindi…cosa deve sapere realmente un blogger a proposito di SEO e – nel caso specifico – di parole chiave? Come si sceglie una parola chiave?

Lo ammetto: per rispondere a questa domanda un intero articolo potrebbe non essere sufficiente. Però – questo sì – posso provare a spiegarti in maniera molto banale, volutamente banale, due step importanti per avere un occhio SEO anche sul tuo blog, rispondendo alle domande del commento:

  • Per il mio blog, quale potrebbe essere una parola chiave?

Partiamo da lontano. Cos’è e come si identifica una parola chiave?

Una keyword è un insieme di due o più parole (tecnicamente anche una singola parola può essere una parola chiave, ma quasi sempre troppo generica per avere un senso da sola) che esprimono l’argomento del tuo blog, della tua pagina o del tuo articolo.

Identificare le parole chiave che rappresentano il tuo blog, concettualmente, dovrebbe essere davvero semplice. Prova a fare questo gioco: sforzati di descriverlo in tre-quattro parole. Ecco, le hai già trovate! Visto?

Ti faccio anche un esempio pratico: facciamo finta che tu sia un esperto di social media e che abbia un blog tramite il quale dai consigli ai meno esperti. Probabilmente, vorrai scegliere parole chiave come Social Media Marketing Blog o Social Media: trucchi e consigli.

  • La parola chiave va cambiata ad ogni articolo oppure rimane sempre la stessa?

Non si tratta di “cambiare” la parola chiave in base all’articolo. Piuttosto di identificare quella che riassume ogni volta ciò che hai scritto ed eventualmente ottimizzare titoli, permalink, tag, descrizioni.

Quindi sì, in linea generale avrai spesso parole chiave diverse per i tuoi articoli…perché diverse saranno le cose che racconterai in ognuno di questi. E saranno comunque attinenti l’una all’altra, tutte relazionate all’argomento generale del tuo blog.

Un po’ meno immediato è invece scegliere tra tanti sinonimi e concetti simili le parole chiave più convenienti sulle quali puntare. Per il momento ricorda semplicemente che tra due o più sinonimi vince (quasi) sempre non quello più tecnico, ma quello più colloquiale e che le persone utilizzano nel linguaggio di tutti i giorni.

Voglio darti un consiglio prima di salutarti: non permettere mai che la fissazione per una qualsiasi parola chiave che ritieni importante influenzi in peggio il tuo articolo o la tua pagina. Prima vengono i lettori, sempre e comunque.

Pensa a scrivere bene e a creare qualcosa che le persone saranno felici di leggere. Magari un consiglio, un’indicazione, una dritta che risolve anche un piccolissimo problema. A questo punto, solo a questo punto, puoi sforzarti di trovare la parola chiave che racchiude il senso di tutto il discorso. Siamo d’accordo?

Per le tecniche più avanzate o per creare testi specifici partendo proprio dalla SEO ci sarà tempo più avanti. Buon blogging!”

Concludendo, personalmente, a lato della questione, mi sento di aggiungere quest’ultima cosa: dobbiamo essere più vicini al lettore. Intendo alla Patrizia di turno, quando le elargiamo i nostri consigli e suggerimenti. Dobbiamo riuscire a farle comprendere e mettere in pratica ciò che le vogliamo trasmettere, non confonderla ulteriormente con inglesismi e giri di parole utili solo a sé stessi. Dobbiamo essere più chiari, usare termini semplici e colpire il punto.

Ci soffermiamo troppo spesso a guardarci allo specchio, per vedere quanto siamo belli e quanto siamo bravi, per dare maggior effetto al nostro brand, invece di mantenere l’attenzione sull’obiettivo, che è e rimarrà sempre il nostro pubblico.

Tu, ad esempio, sai come scegliere le parole chiave per i tuoi contenuti? E per quanto riguarda Patrizia: aggiungeresti altri consigli a quelli di Daniele?

Total 0 Votes
0

Tell us how can we improve this post?

+ = Verify Human or Spambot ?

About The Author

Classe '83, tenero amante del tortellino in brodo, ex basketball player, tifoso di colori rossoneri, oggi papà e marito. Mi occupo di Social Media Marketing dal 2012 per PMI, aziende e brand pubblici. Dal 2015 mi sono verticalizzato sull'Instagram Marketing. Sono quella persona che siede davanti al computer tra le 8 e le 12 ore al giorno, per curare al massimo il tuo brand.

Commenta l'articolo!

4 commenti on "Come scegliere le parole chiave per i tuoi contenuti"

  1. Pingback: Costruire una pagina Chi Sono che converta davvero - APclick

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*