Corsi di formazione: meglio on-line o in aula?

891 7

Senza una formazione di base non puoi pretendere di tramutarti in un Community Manager. Appurato questo, ora, cerchiamo di capire qual è il corso più adatto a te. Pronto? Via!

Corsi di formazione meglio on-line o in aula

Vedo gente trasformarsi in Community Manager come se non ci fosse un domani. Chiaro, con questa crisi, tutti cercano di accaparrarsi quello che resta, per portarsi a casa la pagnotta a fine mese. Dico male?

No, non dico male ma, allo stesso tempo, non è sicuramente una cosa saggia. In questo modo, amico, ti bruci. Dopo sì che farai fatica sul serio, sia a lavorare che ad emergere dalla massa, da questa sempre più ingente mediocrità.

Per far tua l’arte e divenire un vero e proprio Social Media Coso, avrai bisogno di una sana formazione. Di corsi di formazione!

Ce ne sono tanti, ad ogni prezzo e in ogni angolo del mondo. Anche Groupon ti offre possibilità a “costo zero” ma, sono valide? Facile dire “bisogna provare”, meno facile invece avere la disponibilità economica, al giorno d’oggi.

Ecco che, per ogni tipo di tasca, si presenta l’occasione perfetta…

Cazzate!

Se un corso costa più di un altro, 90 volte su 100, è perché ha qualcosa in più da offrirti. Poi, posso essere d’accordo con te nel sostenere che, se non hai abbastanza denaro, non puoi andarlo a rubare, quindi cerchi di investire il tuo budget in quella formazione che ti sembra avere il miglior programma possibile e dei relatori (almeno un minimo) “conosciuti”.

Corsi di formazione in aula: perché sì, perché no

I corsi di formazione in aula, sarò antico, ritengo ancora siano i migliori.

Guardare negli occhi il tuo interlocutore, la possibilità di colloquiare con lui tête à tête e la presenza sul campo, è ben diverso che ascoltare e parlare con una persona che sta dall’altra parte di un monitor. Inoltre, cosa non meno rilevante, si creano dialoghi e rapporti che vanno al di là del professionale, quindi il coinvolgimento è differente, più umano, più caloroso.

Spezzo una lancia anche a favore del No, ovvero verso quei corsi di formazione in cui ti ritrovi con altre mille mila persone, in una sala o aula gigantesca, dove si disperde audio e comunicazione ma, soprattutto, l’attenzione. Per l’amor di dio, no! Informati sempre bene, prima di aderire. E’ un consiglio da amico, più che da collega.

Corsi di formazione on-line: perché sì, perché no

Beh, la comodità di fare lezione da casa, è unica. Coi tuoi tempi e la possibilità di fermarti/riprendere quando vuoi o di tornare indietro nella registrazione (se sono registrati, chiaramente!), non c’è paragone.

Io, prima di iniziare la mia carriera da freelance, investivo molto in webinar. Lo facevo la sera, mezzo rimbambito, tornato da 10 ore di lavoro in trincea…ehm ehm…pardon…ufficio.

Se non hai tempo durante il giorno, perché conduci già un altro lavoro o perché non hai la possibilità di spostarti da una città all’altra, i corsi di formazione on-line sono davvero un vantaggio. Ti danno proprio l’occasione di imparare un nuovo mestiere!

Attenzione però, perché on-line puoi davvero trovare di tutto, anche un relatore improvvisato. Meglio, anche in questo caso, investire bene per poi non ritrovarsi con un pugno di farfalle. Parola d’ordine, quindi, informarsi preventivamente!

A te la parola

Io penso che il social media marketing non sia per tutti e che i corsi di formazione in aula ti lascino qualcosa in più, rispetto a delle sole lezioni on-line. Quindi, il mio consiglio, è di fare formazione costante: dapprima sul web e poi, concretamente, in aula. Quest’ultimo, almeno una volta all’anno.

Tu, cosa ne pensi? Come hai deciso di intraprendere la tua formazione nel campo dei social media?

Total 1 Votes
0

Tell us how can we improve this post?

+ = Verify Human or Spambot ?

About The Author

Classe '83, tenero amante del tortellino in brodo, ex basketball player, tifoso di colori rossoneri, oggi papà e marito. Mi occupo di Social Media Marketing dal 2012 per PMI, aziende e brand pubblici. Dal 2015 mi sono verticalizzato sull'Instagram Marketing. Sono quella persona che siede davanti al computer tra le 8 e le 12 ore al giorno, per curare al massimo il tuo brand.

Commenta l'articolo!

7 commenti on "Corsi di formazione: meglio on-line o in aula?"

  1. Ciao Alessandro,
    io ho partecipato sia a corsi online che a corsi c.d “offline”. Ho imparato molto dagli uni ma anche dagli altri. Purtroppo la maggior parte dei corsi in aula ha un costo elevato e non sempre il portafogli consente di partecipare a tutti, oltre naturalmente al poco tempo a disposizione. Io cerco di unire le due cose e devo dire che ho imparato molto da entrambi. Naturalmente bisogna sempre stare attenti ai corsi a cui si partecipa, generalmente per quanto riguarda quelli online gratuiti prediligo “La settimana della formazione” di Taverniti. Sono una di quelle persone che, se non hai la possibilità di partecipare ai corsi in aula, ti consiglia quelli online, per la filosofia: “Piuttosto che niente” 😉
    A presto
    Fede

    • Ciao Federica!
      Certo, ci sta. L’importante è capire e cercare quelli adatti, proprio come quello di Taverniti che hai segnalato tu.
      Spesso e volentieri, per “fatica”, l’utente medio non ha accorgimenti e poi incappa in pacchi assurdi!
      Grazie, ciao!!

  2. Sara

    Ciao Alessandro, ciao a tutti, sapresti consigliarmi qualche corso (sia in aula sia online)?

    Io sono stata traduttrice e copywriter freelance full time poi per ragioni soprattutto economiche, nell’ultimo anno e mezzo ho dovuto riprendere a lavorare full time in azienda, e continuo la mia attività di freelance nel tempo libero. In futuro vorrei tornare a essere 100% freelance, e ho pensato di ampliare la mia offerta di servizi con il web writing.

    Grazie anticipo per i tuoi consigli.

    Sara

    • Ciao Sara!

      Per quanto riguarda corsi in aula, personalmente, mi sono sempre affidato a due must: Studio Samo di Bologna e Net Propaganda di Ferrara.
      Relativamente a quelli on-line, invece, li colgo al volo, soprattutto quelli gratuiti come SuperSummit e la Settimana della Formazione. Ne ho fatti anche a pagamento e uno in particolare, mi ha regalato molto: My Social Web di Riccardo Esposito.

      Se hai budget ridotti, il mio consiglio è sempre quello di sfruttare le occasioni quotidianamente, ovvero seguire persone che di routine ti insegnano qualcosa. Nel tuo caso, come copywriter, ti posso suggerire due nomi/blog su tutti: Daniele Imperi e Riccardo Esposito.

      Per qualsiasi altra info, contattami pure in privato su alessandro@apclick.it 😉
      Ciao!

  3. Pingback: Essere blogger in tempi di crisi: ci vuole rispetto! - APclick

  4. Katia

    Ciao Alessandro, sono una persona molto curiosa e credo molto nella continua formazione ed evoluzione di se stessi. Sto valutando dei cambiamenti nella mia vita lavorativa e sono attratta da un corso di personal
    Shopper/consulente di immagine on line che propongono su Groupon. Il
    Programma mi sembra molto interessante e il prezzo fin troppo basso rispetto al pacchetto a prezzo pieno, da qui i miei dubbi sul reale valore. Devo pero’ dire che’ l’idea di poter svolgere un corso nei ritagli di tempo senza frequentare una scuola, in questo momento mi sarebbe davvero molto utile… Mi sapresti dire se ne vale la pena o meno? Dei corsi di formazione gratuita che citi c’e’ per caso qualcosa di inerente al
    Corso che mi interessa? Grazie mille per il tuo parere. Ciao Katia

    • Ciao Katia e grazie per il tuo messaggio 🙂

      Partiamo da un presupposto: non ho mai acquistato su Groupon in vita mia.
      Non ho pregiudizi ma non ho neanche mai ricevuto un feedback positivo da clienti/fornitori/parenti/amici che negli anni lo hanno utilizzato.

      Detto questo, un professionista serio difficilmente svende la sua esperienza su portali simili ma, se desideri toglierti ogni dubbio in merito, prova a dare un’occhiata ai feedback ricevuti in passato.
      Da lì, saprai certamente se ne vale la pena o no.

      Per quanto riguarda corsi gratuiti relativi al settore che mi hai citato non so aiutarti, purtroppo, perché è un segmento che non ho mai seguito. Mi dispiace.

      Tuttavia, se vuoi formarti gratuitamente ti consiglio i blog di settore: fai una ricerca, poi una cernita e infine cerca di interagire quotidianamente coi più autorevoli.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*