Costruire una pagina Chi Sono che converta davvero

310 0

La pagina Chi Sono, solitamente, è quella che viene meno curata in fase di creazione e aggiornamento di un blog. Perché?

Costruire una pagina Chi Sono che converta davveroCos’è e a cosa serve un blog lo sai bene, quindi, lasciare al caso una sezione fondamentale come la pagina Chi Sono, significherebbe non voler dare trasparenza ai tuoi utenti di chi sei, di cosa ti occupi e in cosa puoi aiutarli quando atterrano sul tuo sito web. Diversamente, una pagina Chi Sono costruita con le giuste attenzioni ha decine di possibilità in più di essere cliccata e, quindi, ben posizionata su un motore di ricerca come può essere Google.

Le keyword possono aiutare qualora saggiamente distribuite nel giusto contesto, ma ciò che può fare la differenza è la qualità di ciò che stiamo comunicando. Il trito “Ciao sono Alessandro, ho 31 anni, sono freelance e posso aiutarti nel blogging e nel social media marketing” è una forma da evitare come la peste.

Mi spiego meglio: quelle informazioni le devi necessariamente dare, ma con uno stile totalmente differente.

Se vuoi che la tua pagina Chi Sono converta davvero, fai trasparire quelli che io definisco i globuli rossi di un blog: entusiasmo, passione, concretezza, onestà e professionalità.

Entusiasmo

Sei carico, puoi affrontare qualsiasi tipologia di cliente. Il problem solving è nel tuo dna e tu puoi darmi ciò che io desidero.

Trasmettimelo! Timbra la mia attenzione. Fai in modo che io possa ricordarmi di te e che torni sul tuo blog per contattarti.

Passione

Se non c’è passione non c’è amore. Pertanto, se non provi amore verso il tuo mestiere è fisiologico che venga a mancare la motivazione, quella chiave in grado di aprire la curiosità di chi ti legge, tanto da convincere un potenziale cliente a sceglierti fra i tuoi competitors.

Questa è la passione: la sostanziale differenza tra il dichiarare un obiettivo ed il poterlo raggiungere.

Concretezza

No alla prolissità! Argomenta l’essenziale, senza inutili giri di parole. Pensa a ciò che tu vorresti leggere se fossi dall’altra parte del monitor.

Questo ti darà (anche) un notevole aiuto nel settare il tuo stile di linguaggio al tuo target di riferimento, che sia B2B o B2C.

Onestà

Se sai fare una O col bicchiere, non dire che sei in grado di disegnarla a mano libera. Mostrami le tue carte mentre ti sto leggendo, devo capire come giochi se vuoi che vinciamo la nostra partita.

Se devo pagare qualcuno per un lavoro che mi ha detto di saper fare ma poi, successivamente, scopro il contrario, mi sentirò preso in giro e influenzerò negativamente chi mi chiederà un feedback sul tuo operato.

Ne vale la pena, quindi, dichiarare di saper fare una determinata cosa se non sai nemmeno di cosa sto parlando?

Professionalità

Sei bravo, sai fare meglio di tutti il tuo mestiere ma le consegne non sono mai puntuali. Sei bravo, sai fare meglio di tutti il tuo mestiere ma terminato il progetto non dai alcuna assistenza. Sei bravo, sai fare meglio di tutti il tuo mestiere ma non rispondi mai al telefono.

Potrei continuare all’infinito.

Quando fai promesse devi essere capace di mantenerle. In caso contrario, nel tuo futuro, non intravedo opportunità ma solo porte che si chiudono.

Altri aspetti tecnici della pagina Chi Sono

In precedenza, prima di elaborare questo articolo, ho letto molti pareri di altri colleghi. Tra questi, alcuni sono stati illuminanti, altri più superficiali ed alcuni sbagliati. Molto, sbagliati.

Quelli che ritengo essere i peggiori consigli, ripeto, presi qua e là, sono:

  • parla del tuo pubblico, non di te – ma come?! Nella pagina Chi Sono parlo del mio pubblico?
  • fai parlare i tuoi clienti – i miei clienti li faccio parlare nel portfolio, se ce l’ho. Tendenzialmente (sono scelte, non è una regola) uno spazio dedicato ai progetti svolti in passato lo inserisco nel sito web corporate;
  • inserisci indirizzo e recapiti – anche no! Per questi esiste la pagina Contatti;
  • chiedere opinioni al pubblico – non è un sondaggio, ne un articolo. Nella pagina Chi Sono non devi porre quesiti, semplicemente dirmi chi sei, cosa fai e come puoi aiutarmi.

Vuoi sapere qual è una delle migliori pagina Chi Sono che ho letto negli ultimi tempi? E’ questa, di Makkie.

Diversa dal solito per il suo Noi. Fresca, passionale e golosa quanto basta!

Il tuo parere

Questa è la mia visione per un’affamata pagina Chi Sono di un blog che desidera emergere. Può essere condivisibile oppure no, sta a te dirmelo. Cosa ne pensi?

Total 0 Votes
0

Tell us how can we improve this post?

+ = Verify Human or Spambot ?

About The Author

Classe '83, tenero amante del tortellino in brodo, ex basketball player, tifoso di colori rossoneri, oggi papà e marito. Mi occupo di Social Media Marketing dal 2012 per PMI, aziende e brand pubblici. Dal 2015 mi sono verticalizzato sull'Instagram Marketing. Sono quella persona che siede davanti al computer tra le 8 e le 12 ore al giorno, per curare al massimo il tuo brand.

Commenta l'articolo!

Nessun commento on "Costruire una pagina Chi Sono che converta davvero"

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*