Creare interazione sui social media

669 3

A volte è davvero inspiegabile come certe immagini, video o status creino viralità pazzesche. I “poeti” vanno sempre di moda, con le loro parabole sarcastiche e/o adolescenziali ma, alle aziende, cosa serve per attirare l’attenzione del pubblico?

creare interazione sui social media

Di recente sto lavorando a diversi progetti (parliamo di campagne social media marketing) e tra questi ce n’è uno in particolare che adoro. Tema: animali.

Sì, sono d’acccordo: appena parli di cuccioli, cani, gatti, foche, panda e criceti, tutto il mondo è in ascolto e si forma una viralità del contenuto incredibile. Ma per le aziende, è uguale? No, chiaramente.

Di cosa fa il nostro pubblico, sulle fan page, te ne ho già parlato recentemente. Un problema comune e che riempie le bacheche di pareri, di noi addetti ai lavori, è come l’utente sia diventato pigro e con lui le conversazioni. Tengo a segnalare che, anche tra noi social media cosi, i dialoghi sono calati vorticosamente e la tendenza mi terrorizza.

Come fare per creare interazione sui social?

Premesso che tu abbia studiato e creato una strategia adeguata per il brand cliente, a seconda del settore in cui ti trovi, ci sono sempre tempi tecnici prima che il pubblico si apra e ti conceda la sua attenzione. Detto questo, ecco alcuni spunti che potrebbero esserti utili:

  1. per quanto riguarda Facebook in particolare, ne avevo già parlato in questo articolo, quindi non voglio annoiarti ripetendomi.
  2. Spesso e volentieri, al giorno d’oggi, all’utente medio gli s’affatica leggere due righe di status. Bisogna quindi riuscire a catturarlo già dalle prime parole. Come? Scrivendo testi brevi ad esempio (non più di 80 caratteri).
  3. Conosci la programmazione dei post? Questa, ti servirà per raggiungere il tuo pubblico nel momento in cui sarà on line. Esistono tool come Hootsuite e Buffer, i quali ti aiuteranno molto in questo e programmeranno autonomamente i tuoi contenuti una volta inseriti nella loro dashboard.
  4. Cosa vogliono i tuoi fan? Ci sono modalità di intrattenimento che gli utenti amano, come: contest, promozioni e vincite. Queste tre semplici forme, ti faranno ottenere in breve-medio periodo buoni risultati, in termini di interazione.
  5. Fai domande. Ponile sempre alla fine del tuo post, in questo modo solleciterai maggiormente al commento i lettori.
  6. Se il tuo pubblico si rende conto che ha a che fare con un pagina social attiva, sarà sicuramente più motivato a commentare (e a tornare sulla fan page). Quindi: a) non ti limitare a postare, b) rispondi sempre ai loro riscontri.
  7. Evitare epic fail. Attento ad argomentare sempre i tuoi temi. Assicurati bene che le tue fonti siano corrette, prima di lanciare il post on-line. Un errore simile ti costerebbe davvero in credibilità e in attenzione da parte dell’utente.
  8. A seconda del settore, parla come mangi. L’utilizzo di un buon italiano, di una buona punteggiatura e tendente all’informale, aiuteranno sicuramente il coinvolgimento.

Cosa ne penso io e cosa ne pensi tu

Ora, come ti ho mostrato, per creare interazione sui social, ci sono apposite regole, strategie e call-to-action, passando per la classica domanda alla fine del post e la tipologia di tono più leggera. Forse risulterò banale ma credo che tutto sia basato sulla fiducia e sulla semplicità.

Se al pubblico piaci, ricambia. Se al pubblico non piaci, sarai ignorato (e riceverai probabili feedback negativi). Per piacergli, chiaramente, dovrai instaurare un rapporto costante e duraturo con lui, basato sulla massima trasparenza e cordialità comune. Il sofisticato proprio non va, sul web.

Cosa fai tu per sollecitare il tuo pubblico all’interazione? Secondo te, bastano i punti che ho elencato? Lasciami le tue idee nei commenti e discutiamone insieme 🙂

Total 0 Votes
0

Tell us how can we improve this post?

+ = Verify Human or Spambot ?

About The Author

Classe '83, tenero amante del tortellino in brodo, ex basketball player, tifoso di colori rossoneri, oggi papà e marito. Mi occupo di Social Media Marketing dal 2012 per PMI, aziende e brand pubblici. Dal 2015 mi sono verticalizzato sull'Instagram Marketing. Sono quella persona che siede davanti al computer tra le 8 e le 12 ore al giorno, per curare al massimo il tuo brand.

Commenta l'articolo!

3 commenti on "Creare interazione sui social media"

  1. Ciao Alessandro,
    volevo segnalarti che il sito di Buffer è probabilmente errato: il link rimanda ad una società che si occupa di saldature e roba industriale. Probabilmente il link giusto questo: https://bufferapp.com/
    Un saluto e alla prossima!

    Luigi

  2. Pingback: Diciamo NO, all'abbandono delle fanpage - APclick

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*