Sei disoccupato? Allora sfrutta internet

Web
956 10

Il 63% dei disoccupati in Italia non utilizza internet…

Sei disoccupato? Allora sfrutta internetE’ quanto emerge dai dati Istat relativi all’anno 2013. Addirittura, quasi l’80% dei disoccupati non si connette regolarmente e, come utilizzo costante di internet, risultiamo davanti solo a Romania e Bulgaria .

Dati a dir poco allarmanti, che riflettono alla meraviglia l’andamento generale della nostra società e la poca consapevolezza verso questo strumento.

“Fai bene a parlare tu, che sul computer ci vivi tutto il giorno. Io ho sempre fatto il muratore, che ne so di queste cose?”

Questo è il tipico atteggiamento del Mario di turno che incroci per strada, che sbraita contro chiunque lo governi ma che comunque ha sempre i soldi per pagarsi le sigarette. L’atteggiamento tipico di un uomo che vive nel passato e che non vuole vivere nel presente.

Forse non è tutto sbagliato ciò che ci circonda. Forse siamo noi che non abbiamo ancora capito da che parte sta andando il mondo.

Forse.

Perché devi utilizzare internet

Metti da parte pregiudizi e balle varie: internet è l’oggi e farà parte soprattutto del tuo domani. Sia per te che per le aziende.

Non convertirti al digitale significherebbe sparire o, come nel tuo caso, rimanere disoccupato. Come consegnare curriculum vitae porta a porta non ti darà più possibilità che inviarli via eMail. Se vuoi lavorare devi farti trovare…o saper cercare!

Farti trovare significa distinguerti per le tue abilità sul web, devi sporcarti le mani e mostrare a tutti ciò che sai fare. Con saper cercare, invece, intendo che devi applicarti frequentando e interagendo all’interno di social network come LinkedIn e scovare i giusti siti web dove poter trovare serie possibilità di lavoro.

Il treno

Tutto passerà attraverso internet; sfuggire a questo treno significherebbe perdersi il futuro o, peggio ancora, lasciarsi travolgere.

Tu, vuoi lasciarti travolgere dal treno in corsa o provare a salire alla prima fermata disponibile?

Total 0 Votes
0

Tell us how can we improve this post?

+ = Verify Human or Spambot ?

About The Author

Classe '83, tenero amante del tortellino in brodo, ex basketball player, tifoso di colori rossoneri, oggi papà e marito. Mi occupo di Social Media Marketing dal 2012 per PMI, aziende e brand pubblici. Dal 2015 mi sono verticalizzato sull'Instagram Marketing. Sono quella persona che siede davanti al computer tra le 8 e le 12 ore al giorno, per curare al massimo il tuo brand.

Commenta l'articolo!

10 commenti on "Sei disoccupato? Allora sfrutta internet"

  1. In Italia (e non solo eh) c’è ancora tanta gente che pensa che Internet sia solo giocare su Facebook, è piuttosto desolante, stanno perdendo opportunità incredibili. Per fortuna ho visto che alcuni comuni organizzano corsi su come cercare lavoro online, oltre agli ormai consueti corsi di alfabetizzazione informatica.

    • Ciao Lorenzo!
      Non solo in Italia, vero, sono d’accordo, però, diciamocelo: noi ce la mettiamo tutta per essere sempre fra il leso e il frusto 🙂

      Sì, sto cominciando a sentire di iniziative simili in alcune regioni. Speriamo non sia un fuoco di paglia!

  2. Sinceramente non capisco come mai in Italia non si usa internet per fare marketing, il resto del mondo ha spostato il suo interesse verso internet, a mancare in Italia non è solo il marketing ma anche le persone che cercano qualcosa di solito non si affidano a internet, tutto questo perché in Italia si ha paura di essere truffati?

    • Sì, Alfons, la sensazione dell’italiano medio penso sia ancora quella di essere truffati. Siamo ai dinosauri, quindi.
      Ci vorrà ancora pazienza, nel frattempo, però, le aziende chiudono perché non afferrano questa opportunità: perché la vedono come una perdita di danaro e tempo.

  3. Quanta verità in questo post, io credo che internet sia una delle migliori invenzioni che sono state fatte in questi ultimi 30 anni.

    Il problema, oltre quello della mentalità, che blocca la diffusione di internet in Italia è anche quello delle infrastrutture (adsl scarse se non assenti). La differenza tra noi e gli Stati Uniti ? Da noi si parla di Banda Larga, mentre negli Stati Uniti anche la pizzeria sotto casa ha la fibra.

    • Il punto, Andrea, è che internet è la miglior invenzione: quella che ci accompagnerà in tutte le cose, nel futuro di tutti i giorni, proprio come sta già accadendo.
      Per quanto concerne le infrastrutture non posso che darti ragioni: stiamo ancora vendendo dei 20 mega che vanno a 7. Per dire.

  4. Pingback: Il segreto per avere successo? Comprendere il futuro - APclick

  5. Io non sono d’accordo con voi. Ho passato i 40 anni e sono stato mezza vita davanti al PC come programmatore. Ora non riesco più a pensare di poter stare 8 ore davanti al PC. Secondo me ci vuole una via di mezzo oppure l’uso di telefoni e tablet outdoor che permettono di rispondere (non sempre) anche se sei in giro a fare la spesa.

    Sono disoccupato si ma sto cercando di evitare di essere schiavo della teconologia. Magari mi commuto in un agricoltore infomatizzato..

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*