Facebook non conosce crisi. Ecco la sua arma vincente!

284 2

Non vorrei mai essere nei panni dei competitor di Facebook. O dei suoi gufi! Ogni quadrimestre vengono “battezzati” con dei numeri da abbassare la cresta. Ma, qual è la formula vincente del carro armato che ha creato Mark Zuckerberg?

Facebook non conosce crisi. Ecco la sua arma vincente!

Diciamoci la verità: Facebook non smette mai di stupirci.

E’ IL social network.

Benché io non ne sia uno spasimante, ho visto e continuo a vedere gli effetti che ha creato sulla vita di tutti noi ma, soprattutto, la tendenza che hanno i suoi concorrenti a copiarlo. Certo, gli hashtag non se li è certo inventati Zuckerberg anzi, però la standardizzazione è quella: Facebook è uguale a “successo”, quindi, copiamolo!

Google+ e Twitter, in primis!

E perdonatemi, se e quando ribadisco l’amarezza di vedere quello che era il mio social media preferito (Twitter), abbandonarsi a strategie comuni per provare a racimolare nuovi utenti…

FACEBOOK DOMINA

Anche nel Q1 2014, Facebook, non ha rivali.

Ne ha parlato chiaramente l’amico Franz Russo, nel suo recente articolo, nel quale ci mostra i dati raccolti da Shareaholic. Il gap, con le piattaforme social più conosciute, è imbarazzante.

Benissimo Pinterest e Google+ che continuano a crescere con volumi rassicuranti. Benino Twitter che ritrova punti in positivo, anche se il vento non è dalla sua. Brutta aria, invece, in casa YouTube e LinkedIn: servono novità!

Facebook non conosce crisi. Ecco la sua arma vincente!

LA FORMULA VINCENTE

Andiamo per gradi. Facebook non è stato il primo social network ma, è stata sicuramente la piattaforma che ha creato più dipendenza, la più copiata e che ha ridotto ulteriormente i confini tra le persone e tra le aziende.

Sì, ha compiuto 10 anni di vita e molti utenti, nel tempo, sono “fuggiti”. Come i ragazzini che, per nascondersi dai genitori e dagli insegnanti, si concedono esclusivamente a social visual come Instagram o di messaggistica istantanea come WhatsApp.

Ecco, appunto: Instagram e WhatsApp. Due social che hanno rivoluzionato, a loro modo, il mondo dei device mobili. Conoscete qualcuno che non utilizzi o, semplicemente, che non abbia installato, queste due app, sui loro smartphone? Pochi, pochissimi. Bene, anche queste due piattaforme, sono di proprietà di Mark Zuckerberg, quindi nell’ecosistema Facebook.

Capite, ora, qual è la formula vincente? Sì, esatto: gli investimenti.

Zucki sa benissimo che la sua creatura, prima o poi, sarà definitivamente abbandonata. E’ fisiologico quanto naturale, quindi, ha pensato bene di alimentare il suo fuoco con ulteriore legna da ardere. Di qualità sicuramente diversa ma, senza dubbio, ad alto tasso infiammabile!

Non è certo l’unico progetto sui quali Facebook ha messo le mani, ce ne sarebbero a decine di cui parlare ma, sicuramente, i nomi citati, sono quelli che conosciamo tutti e che conosce il grande pubblico. Correggetemi se sbaglio… 😉

A TE LA PAROLA

Può anche modificare l’algoritmo, può rendere il proprio layout fastidioso, può essere dichiarato morto entro il 2017, può avere costanti down o bug ma, nel bene o nel male è il più utilizzato e, di conseguenza, anche le aziende per incrementare le vendite ci investono fior di quattrini.

Anche io, nel mio piccolo, riconosco che per la mia attività non posso ignorarlo, ahimè!

Tu, cosa ne pensi: la forza di Facebook, sta solo negli investimenti oppure hai colto una ricetta differente dalla mia?

Total 0 Votes
0

Tell us how can we improve this post?

+ = Verify Human or Spambot ?

About The Author

Classe '83, tenero amante del tortellino in brodo, ex basketball player, tifoso di colori rossoneri, oggi papà e marito. Mi occupo di Social Media Marketing dal 2012 per PMI, aziende e brand pubblici. Dal 2015 mi sono verticalizzato sull'Instagram Marketing. Sono quella persona che siede davanti al computer tra le 8 e le 12 ore al giorno, per curare al massimo il tuo brand.

Commenta l'articolo!

2 commenti on "Facebook non conosce crisi. Ecco la sua arma vincente!"

  1. Pingback: Facebook non conosce crisi. Ecco la sua arma vi...

  2. Pingback: Facebook non conosce crisi. Ecco la sua arma vi...

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*