Facebook, conversione da profilo a fanpage: perché no

684 5

Facebook, conversione da profilo a fanpage: perché noQuando parliamo di profili personali aziendali, sostanzialmente, e lo dico da operatore del settore, parliamo di come viene percepito (male) Facebook dall’utente medio italiano.

Senza addentrarci in questi contorti meandri che il bel paese riesce sempre a crearsi, oggi, attraverso la mia seconda puntata audio su Spreaker, voglio spiegarvi perché non conviene la conversione di un profilo personale in fanpage e, soprattutto, una volta creata una pagina aziendale, come incrementare in maniera del tutto organica la fan base.

Niente male come temi, vero?

Ora sedetevi e ascoltate cosa ho da dirvi. Dopo, se vi va, vi aspetto per discuterne insieme fra i commenti!

 

Total 0 Votes
0

Tell us how can we improve this post?

+ = Verify Human or Spambot ?

About The Author

Classe '83, tenero amante del tortellino in brodo, ex basketball player, tifoso di colori rossoneri, oggi papà e marito. Mi occupo di Social Media Marketing dal 2012 per PMI, aziende e brand pubblici. Dal 2015 mi sono verticalizzato sull'Instagram Marketing. Sono quella persona che siede davanti al computer tra le 8 e le 12 ore al giorno, per curare al massimo il tuo brand.

Commenta l'articolo!

5 commenti on "Facebook, conversione da profilo a fanpage: perché no"

    • Ciao Michele,

      grazie a te, per il tuo commento.

      Perdonami, ma non ho capito cosa intendi con “per Instagram è uscito”.
      Se intendi la conversione da profilo a fanpage, non esiste. Entrambi gli account sono identici, sta al creatore identificarli in fase di creazione con le mirate caratteristiche che contraddistinguono appunto un brand o un privato.

      Fammi sapere!

      Ciao

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*