Il logorio cerebrale ed il social media marketing

805 5
Il logorio cerebrale ed il social media marketing

 

Vi siete mai chiesti perché funzionano tanto i coupon di sconto? Fanno scattare tre semplici “molle” in ognuno di noi, rendendosi irrinunciabili, soprattutto attraverso i social media. 

Il logorio cerebrale ed il social media marketing - coupon di scontoAll’origine questi tagliandi erano esclusivamente per alcuni esercizi commerciali ed immessi sul mercato solo in alcune stagioni dell’anno. Poi è arrivata la crisi economica e la corsa al risparmio si è fatta più che serrata, con servizi di ogni genere venduti a prezzi stracciati (vedi Groupon, per dirne uno).

Dunque, come emergere in una società e in un mercato che vivono al ribasso? Con un prodotto di qualità, una comunicazione mirata (talvolta massiva; spesso e volentieri unicamente attraverso i social media) e…un coupon di sconto.

“Ma se il prodotto costa molto per le mie tasche, cosa me ne faccio di un coupon di sconto?” ti starai chiedendo.

In realtà in ognuno di noi vive uno stereotipo, relativo a qualsiasi prodotto che desidereremmo acquistare, che è “costoso = buono”. Sia chiaro: non sempre ciò che riteniamo buono grazie al prezzo sovraesposto si rivela poi tale, ma riusciamo ad accettarne le imperfezioni nel momento in cui ci fa ha fatto risparmiare.

Il celebre filosofo Alfred North Whitehead ha affermato che “la civiltà progredisce estendendo il numero di operazioni che possono eseguire senza pensarci”.

I coupon di sconto hanno automatizzato tale processo, come dimostra il caso Daniel Wellington: l’azienda di orologi fondata da Filip Tysander, infatti, non ha fatto altro che dare vita ad una splendida campagna di social media marketing attraverso Instagram, andando a contattare fra i più influenti instagramers del mondo, offrendo loro un prodotto in cambio di qualche bella foto da pubblicare sui propri account, col fine di arrivare al loro pubblico attraverso un’immagine originale.

Ma non è finita qui, la stessa azienda (supportata da un buon articolo, va ricordato) ha fornito ad ogni instagramers un codice sconto personalizzato del 15%, da condividere col proprio target!

Il risultato? Daniel Wellington ha intasato Instagram, poi è arrivato a Facebook (a giudicare dai molteplici post sponsorizzati che compaiono sul mio newsfeed) ed oggi ha raggiunto i mass media, sia sulle televisioni pubbliche che le pay tv come Sky.

Come può un coupon di sconto, attivare tale meccanismo da centinaia di migliaia di Euro?

Semplice, ha toccato 3 nervi scoperti dell’uomo di oggi:

  1. far risparmiare denaro –> sconto 15%
  2. far risparmiare tempo –> bella foto = “che bell’orologio!” = addio gioielleria
  3. far risparmiare energia mentale –> necessaria per pensare a come realizzare tale risparmio

Una volta attivati questi sentimenti grazie (anche) alle potenzialità dei social media, senza tralasciare l’importanza di mettere a disposizione un affabile prodotto, questi tre meccanismi hanno il potere di abbattere il logorio cerebrale del potenziale cliente nel momento in cui deciderà se acquistare l’orologio o, più in particolare, il vostro prodotto.

A proposito, ora siete pronti a studiare la vostra promozione?

Total 0 Votes
0

Tell us how can we improve this post?

+ = Verify Human or Spambot ?

About The Author

Ciao! Mi chiamo Alessandro Pozzetti, sono un freelance e mi occupo di Social Media Marketing e Blogging. Sono quella persona che siede davanti al computer tra le 8 e le 12 ore, al giorno, per curare al massimo il tuo brand.

Commenta l'articolo!

5 commenti on "Il logorio cerebrale ed il social media marketing"

  1. Mi verrebbe da dire “accattatatevillo” 15% di sconto ? Hai riassunto magistralmente ciò che avviene in un processo mentale di acquisto, quando si è dinnanzi a un buono sconto! ? complimenti

  2. Pingback: Con 10€ ho portato 14 nuovi clienti (al mio cliente) - APclick

  3. Pingback: bla bla blogger 11 gennaio 2016 - Social-Evolution di Paola Chiesa

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


(Richiesto)