LinkedIn: il social network preferito dalle aziende italiane

482 3

Storia di un social network sottovalutato dai più giovani ma sempre più utilizzato dalle aziende italiane.

LinkedIn: il social network preferito dalle aziende italiane

Sarà un caso forse, non so, però mi trovo con sempre più frequenza a dover gestire richieste per l’apertura di nuovi profili LinkedIn aziendali.

Ben vengano chiaramente ma, il senso del post, non è questo bensì la registrazione di numeri importanti e dei relativi riscontri, in termini di visibilità e conversazione, che questo social media sta dando ai miei assistiti.

Recentemente infatti, 3 clienti su 4, di loro spontanea volontà, hanno voluto inserire nella strategia, LinkedIn. Perché? Ti rispondo direttamente con l’affermazione di uno di loro “crea connessioni importanti, conversazioni esclusivamente professionali e che esulano da tutto quello che gli altri social propongono, a priori!”.

Sei d’accordo anche tu?

Come sfruttare LinkedIn per la tua azienda

6 consigli te li ho già dati recentemente e, se mi permetti, ti suggerisco di leggere anche questo articolo dell’amico Skande, il quale ci ha insegnato a raddoppiare le connessioni in 10 mosse. Niente male, vero?

LinkedIn è una piattaforma puramente professionale, ad attirare l’attenzione non sarà quindi la foto del gattino che gioca col gomitolo (per l’amor di dio evitala, su questo social network!) ma il curriculum ed il grado di interazione nei gruppi di settore.

Con “curriculum” è ovvio che non dovrai pubblicare un pdf della storia aziendale ma dovrai compilare con cura tutte le parti che il social, attraverso la scheda di contatto, mette a disposizione. Il mio consiglio è: non lasciare nulla al caso, immagine di profilo compresa!

I gruppi: vero motore di questo social. Sono capaci di generare visibilità tre volte superiore alla media, qualora le tue discussioni vengano consigliate e/o commentate. Inutile quindi dire che, più commenti (senza fare spam) e più hai possibilità di nuove connessioni e, nuove connessioni, possono significare (nuovo) potenziale lavoro.

Il segreto per una buona presenza

Sì, parliamo di aziende ma, le stesse, sono formate da capitale umano e quindi, on-line, ti confronterai con persone, non con strutture metalliche rivestite di cemento armato. Ecco quindi che, il fattore umano fa capolino e, dare senso di umanità, sarà il segreto che, con maggior possibilità, porterà successo al tuo profilo aziendale.

Con “senso di umanità” intendo che devi accogliere il tuo pubblico e saperlo interessare, con contenuti utili, ponendo domande ed usando un tono formale solo quando necessario.

Anche l’errore di battitura o un refuso, spesso e volentieri, possono paradossalmente dare più credibilità ad un’azienda. Come diceva un mio vecchio datore di lavoro: “Chi non sbaglia mai, non è ben accolto. Chi non sbaglia mai, non potrà mai imparare.”

Chiaro che, meno capita e meglio è, inoltre, se il refuso è uno sfondone pazzesco, meglio correggerlo o fare in modo che nessuno (o pochi) se ne siano accorti.

Cosa ne pensi?

La tua azienda è su LinkedIn? Se sì, puoi confermare quanto riportato tra le righe o aggiungeresti altri consigli?

Discutiamone insieme! Lascia un commento 😉

Total 0 Votes
0

Tell us how can we improve this post?

+ = Verify Human or Spambot ?

About The Author

Classe '83, tenero amante del tortellino in brodo, ex basketball player, tifoso di colori rossoneri, oggi papà e marito. Mi occupo di Social Media Marketing dal 2012 per PMI, aziende e brand pubblici. Dal 2015 mi sono verticalizzato sull'Instagram Marketing. Sono quella persona che siede davanti al computer tra le 8 e le 12 ore al giorno, per curare al massimo il tuo brand.

Commenta l'articolo!

3 commenti on "LinkedIn: il social network preferito dalle aziende italiane"

  1. Pingback: LinkedIn: il social network preferito dalle azi...

  2. Pingback: Intervista ad un imprenditore che dice NO ai social media - APclick

  3. Pingback: LinkedIn: cosa ti ho fatto di male? - APclick

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*