Richiedere Like tramite sms: the italian job!

456 4

Perché, a noi italiani, riesce sempre così bene distorcere tutto ciò che di buono esiste? Perché, perché, perché?!

Richiedere Like tramite sms: the italian job!Lunedì mattina stavo prestando la mia consulenza presso un cliente quando, di punto in bianco, ricevo questo sms:

IMG_2808

Sì, lo ammetto, mi sono sentito negativamente sorpreso, prima di sbocciare in un amaro sorriso. Per due semplici motivi:

  1.  i miei dati personali sono a disposizione di Manpower, da quando? Per quanto tempo? Come li ha avuti? Può utilizzarli per secondi scopi?
  2. richiedere Like tramite sms, nel 2015, che ritorno d’immagine può avere?

Andiamo per gradi.

Partendo dal primo punto, quello che ritengo essere il più delicato, perché parliamo di privacy, ovvero di dati personali sfruttati (a mia/nostra insaputa) per campagne di sms marketing, in particolare, per secondi scopi, io diedi la concessione per il trattamento dei miei dati, diversi anni fa, quando mi chiamarono per un colloquio (volevo cambiare lavoro, allora ero ancora dipendente) ma non ricordavo di aver letto una cosa simile tra quelle righe, in quella fredda sala d’attesa. Quindi, la domanda mi sorge spontanea: quando diedi il consenso, era citato nel documento questo aspetto e, soprattutto, la legge lo permetteva oppure la privacy valeva solo per gli incravattati che vivono al Quirinale?

Indagherò. Questo è poco ma sicuro.

Secondo aspetto: Manpower, con quella disordinata comunicazione, a che ROI pensa di annoverare? O meglio, che dio pensa di invocare? L’sms marketing è altro, qualcosa di (molto delicato e) differente, che non c’entra nulla con quelle righe. Il mio Mi Piace te lo devi meritare, non puoi pregarmelo, tanto meno sollecitandomi in questo modo. Richiedere Like tramite sms lo trovo spocchioso, oltre che inefficace, invadente e primitivo.

Ma va anche detto che questo non è il mestiere di Manpower, perché si occupa di recruiting. Quindi, mi sorge il fatidico dubbio: l’agenzia che li gestisce, chi è, l’amico del fratello del cugino del direttore? Per consigliare una mossa simile non penso proprio sia un professionista.

Le tue impressioni

Ora, dimmi: sei rimasto allibito quanto me oppure avevi già vissuto questa esperienza? Se hai un contributo da poter apportare e conosci meglio di me la zavorra privacy, commentiamo insieme l’articolo 😉

Total 0 Votes
0

Tell us how can we improve this post?

+ = Verify Human or Spambot ?

About The Author

Classe '83, tenero amante del tortellino in brodo, ex basketball player, tifoso di colori rossoneri, oggi papà e marito. Mi occupo di Social Media Marketing dal 2012 per PMI, aziende e brand pubblici. Dal 2015 mi sono verticalizzato sull'Instagram Marketing. Sono quella persona che siede davanti al computer tra le 8 e le 12 ore al giorno, per curare al massimo il tuo brand.

Commenta l'articolo!

4 commenti on "Richiedere Like tramite sms: the italian job!"

  1. Simone Bardazzi

    Salve Alessandro! Non ci conosciamo, ma sono 5 minuti che leggo il tuo post e rido!
    Qui ci vuole un esperto in genalogia per capire a chi è stata data la comunicazione di Manpower!

    Vorrei tanto sapere su quali basi ha avuto questa bella idea!

  2. La privacy non esiste e se scegli di avere un blog, di essere presente sul social media, di usare google ed avere un account g-mail te ne tagli fuori automaticamente.

    Ci sono agenzie che vendono elenchi di numeri di tel. di cellulare di privati per l’SMS-marketing e chiunque può acquistarli.

    In campagna elettorale non hai mai ricevuto SMS del politico di turno che ti invitava a votarlo scrivendo ti da un numero misterioso e irrintracciabile?

    Un esperto come te queste cose le dovrebbe ben sapere.

    Forse ti vuoi vendicare di una società che non ti assunse…

    Semmai il discorso dovrebbe vertere non su SMS-marketing sì/no, ma sul contenuto del messaggio pubblicitario che risulta essere a mio avviso insensato ed inefficace.

    Qui a difetta è la strategia comunicativa ed il copy.

    Saluti

    • Ciao Alex, buongiorno.

      Ti rispondo per punti, per non fare confusione:
      1. la privacy esiste, c’è una legge che parla chiaro; forse volevi dire che non è efficace o valida solo per i comuni mortali
      2. certo che esistono agenzie che vendono dati di questo genere, le conosco
      3. no, in campagna elettorale non ho mai ricevuto sms dal tema sopra citato
      4. queste cose so che esistono, certo; nell’articolo, però, mi riferisco in particolare all’approccio italiano verso questo tipo di risorse
      5. grazie per la tua provocazione ma no: da freelance sto troppo bene, non ho mai cercato assunzioni
      6. sì, come dicevo nel punto 4, è l’approccio più errato di tutti quello consigliato dall’agenzia a Manpower

      A presto e grazie per il tuo contributo!
      Ciao

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*