13 strumenti per la tua Social Media routine

1342 10

Quanti strumenti esistono per gestire al meglio le nostre social media giornate? Tanti. Forse troppi, ma mai abbastanza.

strumenti, social media marketing

Un paio di settimane fa ti avevo mostrato le basi (psichiche) per diventare un Social Media “coso”, oggi vedremo insieme gli strumenti necessari a svolgere questo lavoro in maniera egregia, senza lasciare nulla al caso.

Per gestire al meglio le nostre risorse, è importante avere sempre tutto a disposizione, quindi ti suggerisco di creare una cartella apposita nel tuo browser, in modo che tutto risulti immediato e funzionale, sempre. Io, ad esempio, utilizzo Chrome e ne ho creata una apposita denominata Tools, direttamente nella barra dei preferiti per averla appunto più comoda possibile.

Nella mia cartella, quindi, non mancheranno mai:

  1. HOOTSUITE: da qui, gestisco tutti i profili delle mie campagne Social Media Marketing attive. E’ una vera e propria istituzione, in questo settore. Ad oggi, non ho mai trovato una valida alternativa, nonostante ne esistano parecchie, come Buffer. Con “gestione” intendo le cose principali, ovvero: l’amministrazione delle pagine, la monitorazione in tempo reale delle statistiche e la programmazione giornaliera/settimanale dei post. La versione free ti consentirà di gestire fino a 5 account contemporaneamente, non male, per iniziare.
  2. BIT.LY: i tuoi post non dovranno mai risultare disordinati quindi, per dare una piacevole lettura agli utenti, è necessario che tu vada ad accorciare i link che inserirai all’interno.
  3. SOCIAL MENTION: purtroppo, molti utenti, presi dalla frenesia quotidiana del lavoro non citano la fonte dei tuoi articoli, condividendoli al mondo senza che tu lo sappia. Bene, per non perderli di vista e tenere monitorata anche questa piccola parte, ti suggerisco questo strumento. Ovviamente, è provvisto di molti filtri, utili per la miglior (e personalizzata) monitorazione delle statistiche. In alternativa, ti posso suggerire (per sentito dire) Mention; io l’ho utilizzato poco o niente, in questi anni.
  4. GOOGLE TRENDS: lo adoro. E’ uno dei tanti strumenti gratuiti messi a disposizione da Google e che nella tua cartella Tools non può mancare. La cosa ancor più bella è che è di una semplicità enorme. Inserisci la parola chiave che vorresti inserire nei tuoi contenuti e in pochi istanti avrai il quadro completo della key digitata.
  5. GOOGLE BLOG SEARCH: vuoi sapere chi sono i guru di settore, presenti su blog nazionali ed/od internazionali? Ti serve lui, punto.
  6. SEO UTILITY: non sai che keywords utilizzare per il tuo articolo? Ecco un ottimo suggeritore di parole chiave!
  7. IFTT: guarda, io non te lo sto neanche a spiegare, sai perché? Perché lo ha fatto Riccardo Scandellari nel suo blog, con un ottimo post e io non sarei in grado di fare meglio.
  8. FEEDLY: vuoi tenere sotto controllo tutti i post/articoli che generano gli utenti, che credi essere i più rilevanti? Lui, sarà il tuo migliore amico. Io, preferisco sempre passare di blog in blog, giornalmente, talvolta perdendoci molto più tempo del necessario, ma voglio dare sempre il mio piccolo contributo a chi lavora bene e merita attenzione, regalandogli un accesso.
  9. IMMAGINI GRATIS: ti ho linkato direttamente Unsplash, il mio preferito. Foto sempre aggiornate e veramente di ottima risoluzione, per richiamare ai tuoi post un’attenzione maggiore da parte del pubblico, in più, che non fa mai male, sono gratis! Attenzione però, ce ne sono a centinaia di questi siti, quindi, per non dilungarmi troppo, ti rimetto direttamente a questo articolo di Riccardo Esposito – recentemente aggiornato – dove cita un elenco di piattaforme dello stesso genere, se non migliori. Anche con lui, come per Skande (Riccardo Scandellari), vai sempre sul sicuro perché sono fonti attendibilissime.
  10. EVERNOTE: indispensabile, soprattutto se sei una persona che riesce a creare confusione fra le sue cose. Evernote, ti consentirà di salvare tutti quei link che vorrai sempre tenere con te, per prendere spunto per i tuoi post o perché ritieni siano realmente parte dei 10 comandamenti. Inoltre, se hai un blog e sei alle prime armi, puoi creare un modello standard per i tuoi articoli (idee per il titolo, oggetto, immagini, key, link, etc.etc.) assemblando, successivamente, i vari componenti con criterio logico.
  11. SINONIMI E CONTRARI: nella mia barra dei preferiti, in Chrome, non mancherà mai! Giuro, lo utilizzo quotidianamente.
  12. GOOGLE TRADUTTORE: ci sono parole che, diciamoci la verità, non le abbiamo mai sentite e sono in grado di cambiare radicalmente il senso di una frase. Quando cerco le news su blog/siti oltre oceano (sono i migliori, per saperne sempre una in più del diavolo!) spesso mi capita di farne uso e non me ne vergogno anzi, lo trovo davvero un ottimo partner durante lo studio.
  13. GOOGLE DRIVE: non disponi di grossa capacità sul tuo hard-disk? Hai il tablet già pieno di app e non c’è spazio sufficiente per un pdf? Salva i tuoi documenti in remoto fino ad un volume di 25GB! Ti basterà avere un account Google attivo, ovviamente. Io, ci tengo tutti i materiali raccolti nelle riunioni, disposti per singolo cliente, così, qualora mi trovassi lontano da casa e ho bisogno di rivedere alcuni dettagli della campagna, li ho sempre a disposizione.

Questi 13 strumenti, li utilizzo di routine, per la gestione delle mie attività di Social Media Marketing. Alcuni possono essere banali, lo so, ma sono indispensabili quanto gli altri.

Ce ne potrebbero essere decine e decine, da citare, per tutti i gusti e per tutte le personalità, free e a pagamento. Tu, quali utilizzi? Sono curioso! Discutiamone insieme…  🙂

Total 3 Votes
0

Tell us how can we improve this post?

+ = Verify Human or Spambot ?

About The Author

Classe '83, tenero amante del tortellino in brodo, ex basketball player, tifoso di colori rossoneri, oggi papà e marito. Mi occupo di Social Media Marketing dal 2012 per PMI, aziende e brand pubblici. Dal 2015 mi sono verticalizzato sull'Instagram Marketing. Sono quella persona che siede davanti al computer tra le 8 e le 12 ore al giorno, per curare al massimo il tuo brand.

Commenta l'articolo!

10 commenti on "13 strumenti per la tua Social Media routine"

  1. Pingback: Chi è e cosa fa il nostro pubblico sui Social Media? | APclickAPclick

  2. Condivido volentieri ed ho piacere che non sono l’unica che trova grande aiuto nell’usare Evernote per gestire la sua “confusione” 🙂

  3. Pingback: Come scegliere le parole chiave per i tuoi contenuti - APclick

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*