Come raggiungere i primi traguardi (in 24 mesi)

566 2

Educazione Digitale: quel valore morale e culturale di cui mi sono fatto carico e che, con tutta l’umanità del caso, quotidianamente propago.

Come costruire il proprio successo in 24 mesi Educazione Digitale26/11/2014, ore 11.18 – il giorno in cui ho concretamente realizzato che il mio brand era sul giusto percorso. Ciò che scrivevo (e scrivo) settimanalmente era arrivato ai giusti destinatari, che la mia perseveranza, costanza e passione per ciò che mi faceva (e fa) alzare ogni mattina di buon ora, mi stava cominciando a ripagare.

Dario Flaccovio Editore, nella persona di Enrico, con un semplicissimo messaggio privato su Facebook, mi chiedeva di contattare Rosa Giuffrè, perché avrebbe voluto richiedermi un contributo sul suo libro in prossima uscita, su suo suggerimento.

BOOM!

Io, Alessandro Pozzetti, impiegato ufficio acquisti fino a giugno 2012, che di web e social network ne coltivavo la sola passione e ne feci diventare una professione solo nel novembre dello stesso anno – cominciando a praticarlo a tutti gli effetti esclusivamente da luglio 2013 – vengo contatto da quell’editore che ha saputo riunire in una collana alcuni fra i migliori del web (senza tener conto del seguito che ha generato), per scrivere e pubblicare ciò che pensavo sul rapporto tra PMI e Educazione Digitale. Peraltro sul libro di Rosa, una delle blogger e consulenti di comunicazione che ho sempre seguito con molta ammirazione!

No, ti fermo subito: questa non è auto celebrazione. Questo si chiama risultato e possiamo arrivarci tutti.

L’Educazione Digitale su cui ho investito, su cui ho sempre creduto (anche quando le persone più vicine a me non mi davano molto credito) e che oggi porto nelle aule di formazione, era il tema su cui verteva gran parte della mia comunicazione ma anche il mio obiettivo.

La determinazione di un obiettivo è fondamentale per non brancolare nel buio e per arrivare alla propria nicchia di mercato. Ed è alla portata di tutti! Esempio: sei bravo a disegnare? Apri un blog, collega le migliori piattaforme visual, connettiti e interagisci coi migliori del tuo settore mostrando le tue capacità, e comincia la tua personale scalata verso la visibilità.

Consiglio: i primi risultati, tendenzialmente, cominciano a notarsi dopo i primi 12 mesi di attività, quindi non abbatterti mai e aggrappati al tuo miglior coraggio. La perseveranza e il grado di passione in ciò che fai, saranno la benzina che farà pompare il tuo motore. Sempre. Te l’assicuro.

Perché ne parlo solo ora

A dire la verità ero molto indeciso su come dare evidenza a questa opportunità che Enrico e Rosa mi avevano dato. In fondo, per il pubblico, si sarebbe trattato solo di una trentina di righe in un meraviglioso libro di 300 pagine. Chi ero, io, per alzare l’attenzione su di me?

Poi l’ho capito. Cacchio, se l’ho capito! Anche se a distanza di 40 giorni dalla pubblicazione…

Quelle 30 righe, personalmente, sono state come un libro nel mio piccolo. Dopo soli due anni e mezzo di attività, è stato un risultato straordinario per me e la mia famiglia. Allora perché non dargli risalto? Perché non dimostrare al prossimo che se vogliamo qualcosa, anche se viviamo in un paese che ci da poche possibilità, possiamo raggiungere e tagliare traguardi magnifici?

E così mi sono deciso: ne ho parlato oggi, nel giorno del mio 32esimo compleanno, per concedermi un piccolo e sudato regalo 🙂

Total 0 Votes
0

Tell us how can we improve this post?

+ = Verify Human or Spambot ?

About The Author

Classe '83, tenero amante del tortellino in brodo, ex basketball player, tifoso di colori rossoneri, oggi papà e marito. Mi occupo di Social Media Marketing dal 2012 per PMI, aziende e brand pubblici. Dal 2015 mi sono verticalizzato sull'Instagram Marketing. Sono quella persona che siede davanti al computer tra le 8 e le 12 ore al giorno, per curare al massimo il tuo brand.

Commenta l'articolo!

2 commenti on "Come raggiungere i primi traguardi (in 24 mesi)"

  1. sara

    Alessandro queste soddisfazioni (parlo al plurale perchè questa non è la prima e non sarà l’ultima) sono merito del tuo sudore, della tua perseverenza e del tuo impegno e te le meriti tutte.
    Complimenti e auguroni!

    Sara

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*