La guerra alla tecnica del follow/unfollow è ufficialmente iniziata

3239 2

C’era da aspettarselo.

Dopo un anno di forti investimenti lato business sulla piattaforma, Instagram ha cominciato a transennare il proprio territorio. In sostanza, sta portando l’utenza ad investire il proprio danaro direttamente sulle Ads e non su software terzi.

Ma… come lo sta facendo?

Messe al bando (più o meno) alcune delle più conosciute piattaforme di growth service come Crowdfire, Instagress e Massplanner, in questi giorni ha iniziato ad apportare significative modifiche all’app. L’ultima, la più rilevante in ordine di apparizione, è la seguente:

La guerra alla tecnica del follow/unfollow è ufficialmente iniziata

Quella che ci segnala Francesco sul gruppo Facebook di Instagram Business Italia non è solo una news, ma una tremenda feature per quegli utenti e per quelle piattaforme esterne ad Instagram che attingevano alla lista dei più recenti follower di big account per incrementare il proprio seguìto.

In pratica chi usufruiva della tecnica del follow/unfollow andava a seguire in massa i più recenti seguaci di brand pubblici, e dopo pochi minuti, nella stessa lista, smetteva di seguirli. Ergo queste povere ed ignare persone, mentre pensavano di essersi guadagnate un nuovo follower (ricambiando quindi il piacere), venivano allo stesso tempo “scaricate” come cani in autostrada.

Questi famigerati e diffusissimi utenti affamati di seguaci, ora dovranno spremere le proprie meningi per trovare nuove soluzioni.

O magari – non credo ma ci spero sempre – per loro sarà la volta buona di abbandonare quel maledetto lato oscuro, cominciando così ad investire concretamente su se stessi, fissandosi veri obiettivi e creandosi un progetto fotografico degno di nota.

Ricordate: senza qualità, la fortuna non sopraggiunge.

Total 15 Votes
0

Tell us how can we improve this post?

+ = Verify Human or Spambot ?

About The Author

Classe '83, tenero amante del tortellino in brodo, ex basketball player, tifoso di colori rossoneri, oggi papà e marito. Mi occupo di Social Media Marketing dal 2012 per PMI, aziende e brand pubblici. Dal 2015 mi sono verticalizzato sull'Instagram Marketing. Sono quella persona che siede davanti al computer tra le 8 e le 12 ore al giorno, per curare al massimo il tuo brand.

Commenta l'articolo!

2 commenti on "La guerra alla tecnica del follow/unfollow è ufficialmente iniziata"

  1. Ho notato da poco anche io che il mio elenco di seguaci non è più in ordine cronologico, con gli ultimi visibili per primi. Non so che ordine sia quello proposto da Instagram.
    Il numero poi varia da un po’ in modo anomalo. Ogni giorno mi seguono 3 o 4 persone, ma il numero totale sale per poi scendere. Ero a poco più di 360 e ora sto a 355, ma è così da diverse settimane.
    Per me comunque l’unica cosa fastidiosa di Instagram è la pubblicità.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*