Instagram è ancora un mondo diverso, per tutti

901 0

Sebbene i maggiori social network tendano a volersi assomigliare l’uno all’altro…

Sebbene alcune fra queste piattaforme facciano parte di un unico ecosistema con a capo Facebook…

Sebbene Instagram non rappresenti più un social media in cui condividere prettamente Live i contenuti (immagini e video)…

Sebbene sempre quest’ultimo abbia appena “restaurato” la propria brand identity e stia testando i nuovi profili business con all’interno dei veri e propri insight

Penso, e credo fermamente, che sia ancora un mondo diverso, un luogo piacevole da vivere. Perché in fondo la sua lealtà non è mai cambiata.

Pensateci bene: il suo business sono i contenuti visual, li ha mai traditi?

No, li ha resi solo più appetibili, a prova pubblicitaria se volete interdirmi ma sono pur sempre ciò che noi desideriamo da Instagram!

Sbaglio?

Non vi piacciono le immagini sponsorizzate? Bene, allora cliccate su Sponsorizzata e successivamente su Nascondi.

Mano a mano che applicherete questa modalità, i post sponsorizzati saranno sempre più filtrati e vi raggiungeranno più difficilmente.

Instagram è ancora un mondo diverso, per tutti

Non tanto tempo fa, durante un corso in aula, un corsista mi sollevò questa sua perplessità “Instagram ha perso la sua vera essenza, fatta del semplice piacere di pubblicare un’immagine, senza strategie ne progetti fotografici

Una critica comune e condivisibile, volendo.

Tuttavia, personalmente, l’ho trovato un filone di pensiero da 1.0 e, mi permetto di esprimere ulteriormente il fatto che, quanto detto, è ancor più preoccupante se ad esaudirlo è una persona che lavora nel campo digitale e giornalmente Deve Tenersi Aggiornata.

Voglio dire: se fossimo tutti conservatori il mondo progredirebbe?

No. Assolutamente.

Come se un uomo rimanesse per sempre bambino, anche a settant’anni!

Tutto procede intorno a noi, a partire dalla storia, è una cosa normale.

Fermare un social network come Instagram in un’evoluzione naturale, credo lo ucciderebbe ancor prima di un tentativo naturale di sviluppo.

Noi utenti web e qualsiasi consumatore più in generale, possiamo sollevare dubbi ogni qual volta lo desideriamo, anche infervorarci, ma è innegabile che il nostro “perdere l’orientamento” sia direttamente proporzionale a qualsiasi tipologia di modifica/integrazione/evoluzione che viene introdotta nella nostra routine.

Nella nostra comfort zone!

Instagram non è una comfort zone e non lo è mai stato. Anzi, ha sempre dato la possibilità a tutti, chi in maniera più creativa, di esprimere la propria identità.

E nell’attuale rivoluzione digitale del lavoro, in cui una persona è divenuta di fatto un brand, è normale che un’azienda come Instagram dia la possibilità ai propri clienti di disporre di un servizio più all’avanguardia rispetto ai propri concorrenti.

Voi, concedereste terreno ai vostri concorrenti?

Cerchiamo di comprendere il mondo intorno a noi. Spremiamolo per ciò che ci sta offrendo. Poi, eventualmente, poniamoci il dubbio di come migliorarlo.

Anzi, di come migliorare la nostra presenza in quell’ambiente che naturalmente sta maturando.

Proprio come Instagram!

 

Total 2 Votes
1

Tell us how can we improve this post?

+ = Verify Human or Spambot ?

About The Author

Classe '83, tenero amante del tortellino in brodo, ex basketball player, tifoso di colori rossoneri, oggi papà e marito. Mi occupo di Social Media Marketing dal 2012 per PMI, aziende e brand pubblici. Dal 2015 mi sono verticalizzato sull'Instagram Marketing. Sono quella persona che siede davanti al computer tra le 8 e le 12 ore al giorno, per curare al massimo il tuo brand.

Commenta l'articolo!

Nessun commento on "Instagram è ancora un mondo diverso, per tutti"

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*